sabato 19 gennaio 2019

Comandante Armando Santoro: Presente!


E' passato oltre l'ultimo vero fascista, il mitico Comandante Armando Santoro, Presidente Nazionale della UNCRSI (Unione Nazionale Combattenti della Repubblica Sociale Italiana), presidente e fondatore dalla Associazione Fiamme Nere, dirigente della ANAI (Associaizone Nazionalale Arditi d'Italia), già combattente Ardito volontario nelle Fiame Bianche e nella Legione Autonoma Ettore Muti, autentico patriota, esempio di assoluta coerenza e grande coraggio, uomo di cultura e di mondo, imprenditore di successo come importatore di champagne, sempre elegante, dotato di grande intelligenza, umanità ed ironia. A rendergli l'estremo saluto, al suo funerale, tenutasi in centro a Milano, erano presenti tutte le diverse componenti, nessuna esclusa, della destra sociale italiana.





domenica 29 ottobre 2017

Arditi: patrioti sempre presenti, liberi e coerenti !


Serata storico-culturale organizzata dalla Associazione Nazionale Arditi d'Italia, il 28 ottobre 2017. Nelle foto: Roberto Jonghi Lavarini, il Comandante Giancarlo Cioffi (96 aanni, camicia nera, redice di Russia, combattente della RSI, presidente dell'associazione militare Arma Cavalleria), l'Avvocato Vetullio Mussolini, Guido Puccinelli, il Maggiore Luca di Grazia e Attilio Carelli.






venerdì 14 luglio 2017

W IL DUCE !

 
 
Le tragicomiche sparate antifasciste dei sinistri compagni Fiano e Boldrini non solo non hanno minimamente spaventato e dissuaso la comunità di fedeli militanti neo-post-pro fascisti ma, al contrario, stanno facendo serrare i ranghi della destra sociale italiana. Ma il vero effetto boomerang della censura rossa è la riscoperta, da parte del popolo italiano, delle opere architettoniche, dei primati artistici e sportivi, delle riforme sociali e culturali, della assoluta grandez...za storica del Fascismo e di Benito Mussolini, soprattutto se paragonati all’attuale generale degrado di questa società democratica ed alla evidente mediocrità di questi politicanti, inutili pulci e parassiti che non lasceranno alcuna traccia nella storia.
 
Compagnucci più sfigati che infami, siete proprio alla frutta: continuate pure a blaterare inutilmente, a raccontare menzogne, a seminare odio e veleno… Gli italiani non vi credono e nemmeno vi ascoltano più… E noi, giovani e vecchi patrioti, con spirito cameratesco e goliardico, vi ringraziamo e stappando qualche bella e buona bottiglia di nero sangiovese di Predappio, cantando me ne frego e boia chi molla, brindiamo cosi: “Che si vinca o che si perda, viva il Duce, il resto è merda!”.
 
IL BARONE NERO
 
Consiglio a tutti: http://www.ferlandia.it/